LITUUS

 

Lituus etrusco

Il lituus etrusco era un bastone la cui estremità era caratterizzata da una spirale. Tale spirale serviva ad indicare il movimento degli astri. L’augure ( sacerdote etrusco) alzava il braccio e con il lituo indicava la stella polare. Da lì avrebbe creato nell’immaginario una croce determinando i quattro punti cardinali.

Non conosciamo bene le origini di questo oggetto o strumento rituale, come non conosciamo una datazione precisa di quando è apparso. Probabilmente lil Lituo era un bastone usato dai pastori anche in periodo precedente a quello etrusco; motivo per cui poi è divenuto bastone pastorale (vincastro) dei vescovi nella chiesa cattolica a rappresentare il pastore del gregge di Cristo. Il popolo etrusco poi ( essendo molto religioso e spirituale) lo trasformò in strumento sacro, che avrebbe potuto unire, attraverso un rito, la Terra ed il cielo.

 

 

Rappresentazione di Augure etrusco durante L’inauguratio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il lituo poteva essere maneggiato solo dall’Augure che accompagnato Sto arrivando! Preghiere, formule e canti, avrebbe dato vita all’Inauguratio, cioè l’origine di tutte le cose che venivano create in terra con l’aiuto degli astri e del loro movimento. Per quanto riguarda le datazioni, sappiamo attraverso ritrovamenti archeologici, che il primo lituo apparve bel VII sec a.c

 

 

 

 

 

Lituo a spirale in bronzo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ma non si esclude che potessero essere utilizzati anche prima. Molti dei reperti ritrovati si presentano in materiale bronzeo. Altre prove le abbiamo attraverso statuette di diverso materiale, raffiguranti sacerdoti etruschi nell’ atto Dell’ Inauguratio.

Grazie i litui ritrovati e quelli raffigurati dalle statue e dagli affreschi, abbiamo la possibilità di distinguerli in tre tipi:

Lituo a semicerchio

Lituo a uncino

Lituo a spirale

Quest’ ultimo sicuramente è quello più conosciuto ed è quello che permetteva all augure di unirsi al cielo , poiché la spirale rappresentava il movimento degli astri augure ruotava intorno a se stesso e con il lituo puntando la stella del nord, divideva il Templum celeste, rappresentato dal quadrato ( figura geometrica statica).

Esso era nell’immaginario inglobato all’interno del cerchio, cioè del cielo ( figura geometrica dinamica). Pertanto il quadrato ed il cerchio sono uniti a loro volta dalla croce.

La croce all’interno della terra- quadrato e del cielo cerchio determinano collegamenti e divisioni degli elementi, gli stessi che in parte ritroviamo bel fegato di Piacenza.

Probabilmente le funzioni del Lituo era proprio quella di determinare le dimensioni e far sì che potessero essere familiari al popolo etrusco, ovviamente tramite L augure.

Sarà interessante pian piano incontrare e comprendere il rapporto degli etruschi con il cielo è chiarire il concetto di Templum, che è diverso da quello che intendiamo noi o la antica civiltà greco romana.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Divisione del Templum attraverso il quale si ricavano i punti cardinali

Autore: tatianamelaragni

Leave a Reply

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>